NO AL LOTTO ZERO Comitato Oltrserchio e Colline Lucchesi

NEWSLETTERBLOGFORUM

HOME CHI SIAMO STATUTO TRACCIATO EMAIL INFO ARCHIVIO

COORDINAMENTO DEI COMITATI TOSCANI
BELLA MI' LUCCA
CARTACANTA
OLTRESERCHIO, TERRA DI SPIRITUALITA'
REPORT
RISULTATI ELEZIONI
PROGETTO CITTA' E TERRITORIO
INIZIATIVE
CONTRIBUTI
COMUNICATI
RACCOLTA FIRME
RASSEGNA STAMPA
PER NON DIMENTICARE
ARCHIVIO FOTOGRAFICO
LINKS UTILI
ARTE E OLTRESERCHIO
CAVA BATANA O SASSINA
TERMOVALORIZZATORI
ELETTRODOTTO
A PROPOSITO DI INFRASTRUTTURE...
Al solito Dinelli e Santini si arrampicano sugli specchi e sul caso delle infrastrutture viarie sono specchi parecchio scivolosi.
Le ultime tre finanziarie hanno ridotto del 30% gli stanziamenti per le opere pubbliche. Nel 2001 Berlusconi, con la Legge Obiettivo individu˛ 230 "grandi opere" per un totale di 125 miliardi di euro poi lievitati a 232 miliardi di euro (ufficio studi della Camera), a fronte di tale cifra il Governo ha stanziato realmente solo 20 miliardi di euro, molti dei quali utilizzati per le spese progettuali e non per la realizzazione delle opere, con il risultato che i cassetti del Ministero sono pieni di progetti, pochi strategici, molti inutili e sbagliati. E tutto il resto? Promesse, annunci, bugie, millantato credito, soldi poco o nulla, rispetto a quanto necessario. Con la Regione Toscana il Governo si era impegnato a finanziare sette grandi opere per un totale di 17 miliardi di euro, nella realtÓ ha messo a disposizione solo 15 milioni di euro, pari allo 0,00001%,di quanto promesso.
L'Anas ha previsto per la manutenzione stradale, spese pari a 2,9 miliardi di euro per il 2006, in cassa ha 1,7 miliardi di euro, con tali soldi arriva a pagare le imprese che hanno cantieri aperti sino a giugno e poi tali cantieri dovranno chiudere. Non ci saranno pi¨ soldi nemmeno per tappare le buche! La riunione del CIPE del 22 Marzo ha approvato progetti per 11 miliardi di euro ma nella realtÓ ha stanziato solo 200 milioni di euro. E non ci sono pi¨ soldi in cassa! Questa Ŕ la politica degli annunci, la sola che questo governo sa fare! Nell'ultima finanziaria il Governo ha stanziato 530 milioni di euro per tutto il paese per le grandi opere, di questi 530 secondo Matteoli, Dinelli e Santini 480 sarebbero per la tangenziale lucchese, di cui 400 per il Lotto Zero! Siamo alle tragicomiche.
Il Governo, che si identifica con il partito del Lotto Zero, Ŕ riuscito a bloccare anche i cantieri che potevano essere aperti, in Lucchesia, sulla base delle previsioni dei Piani Urbanistici vigenti, frutto della concertazione tra la Regione, la Provincia, il Comune, ritenuti in grado di dare una soluzione, dopo decenni di inerzia, alla cronica carenza infrastrutturale dell'area urbana lucchese. Il Presidente Pera, se davvero era in grado di spostare su Lucca 500 milioni di euro, aveva un'occasione irripetibile per passare alla storia. Con quei soldi poteva permettere la realizzazione delle opere previste dai Piani urbanistici citati, avrebbe messo d'accordo Regione, Provincia, Comune, gliene sarebbero stati grati i lucchesi che lo avrebbero accolto come un Cesare e non come Unno o Ostrogoto come dice il Comitato Oltreserchio e Colline Lucchesi. Come mai il Presidente Pera ha giocato al rialzo, ben sapendo che avrebbe determinato il blocco di tutte le infrastrutture? Noi la risposta ce l'abbiamo: attraverso la proposta di un progetto unitario blindato, contenente un'opera, il lotto zero, inaccettabile, ha cercato di risolvere il problema della mancanza di soldi, incassando il previsto rigetto di Regione e Provincia e quindi ha tentato di scaricare, su di esse, l'impossibilitÓ di realizzare le opere conseguenti a promesse che non potevano essere onorate. Ma una cosa non era stata calcolata: la reazione massiccia della gente contro la folle opera.
26.03.'06
Circolo della Margherita "Insieme per l'Oltreserchio"